Moneta rara 4 lire: se la possiedi hai in mano un pezzo dal grande valore, la puoi rivendere a…

CONTINUA A LEGGERE

La lira fa venire in mente immediatamente la principale nonch√® unica valuta adottata per circa due secoli da parte del nostro paese, anche se √® stata anche una forma di taglio monetario utilizzato dalle nazioni in epoche antecedenti all’unificazione del 1861. Anche le varie repubbliche, ducati e regni del nord Italia prima di questo anno cos√¨ importante hanno fatto ricorso alle proprie versioni della lira, come evidenziato da questa rara moneta da 4 lire.

    No feed items found.

Il taglio da 4 lire difficilmente ci “suona” familiare, in quanto non √® stato mai adottato dal Regno d’Italia e neanche dai vari regni dell’Ottocento, ma questo perch√® √® stata una delle prime rappresentazioni della lira in Italia, adottata a lungo dall Repubblica di Genova, influente entit√† politica, militare ma anche e soprattutto commerciale, che √® stata anche una delle realt√† pi√Ļ influenti del nostro paese a partire dal Basso Medioevo fino alla fine del Settecento, come stato quello Genovese √® stato sotto le dipendenze di altre nazioni ma ha sempre mantenuto una forma di indipendenza pi√Ļ o meno accentuata.

E’ interessante notare che la Zecca di Genova √® stata una delle pi√Ļ antiche e longeve riconsciute come tali nel nostro paese avendo sviluppato monete per il proprio ordinamento ma anche per i vari regni “superiori”, ed anche con la fine dell’indipendenza della Repubblica di Genova, la zecca della citt√† ha continuato a produrre monete per il regno Sabaudo fino al 1860.

Oggi le monete come quella in foto fanno parte di una collezione che è difficilissimo possedere interamente, in quanto i tagli conosciuti erano numerosi (1, 2, 4, 8, 12, 24, 25, 48, 50 e 96 Lire quelli principali) e proprio una moneta da 4 lire come quella evidenziata in foto è rarissima da ottenere. Il motivo è strettamente legata alla disponibilità in quanto parecchie di queste emissioni ai tempi, essendo state dichiarate fuori corso sono essenzialmente state considerate inutili o rifuse per ottenere nuove emissioni.

Moneta rara 4 lire
Moneta rara da 4 lire, coniata durante l’esistenza della Repubblica di Genova, quindi una entit√† separata da quello che poi sar√† il Regno d’Italia. La zecca di Genova ha coniato monete per buona parte del Medioevo e poi fino all’Ottocento inoltrato.

Sono piuttosto particolari le emissioni da 4 lire concepite alla fine del Settecento, quindi nella “fase finale” della storia della Repubblica di Genova, riconoscibile dalla rappresentazione di San Giovanni durante la predicazione e sul nastro della croce ECCE AGNUS DEI. Sull’altro lato di questa emissione in lega d’argento √® possibile riscontrare il simbolo della Repubblica di Genova con due grifoni, animale ancora presente nella simbologia della citt√† (ad esempio √® il grifone il simbolo della squadra calcistica del Genoa, ad oggi una delle due principali assieme alla Sampdoria).

Un esemplare del 1796 pu√≤ avere un valore molto variabile, come quello in figura che √® in buone condizioni, ovviamente rapportandolo all’et√† che maggiore di 2 secoli, un esemplare di questo tipo vale dai 150 euro fino ad oltre 900 euro, anche se quest’ultima valutazione pu√≤ essere ottenuta solo se il pezzo √® veramente in ottimo stato. Si tratta comunque di un oggetto dall’elevato valore storico e quindi numismatico, che pu√≤ risultare anche interessante per un museo.

Leggi anche